Il secolo dell’Avvocato: Gianni Agnelli

Curata da Marcello Sorgi e allestita nella Gipsoteca del complesso monumentale del Vittoriano, su progetto dell’architetto Susanna Nobili, l’esposizione ripercorrerà la vita di Agnelli sullo sfondo del Novecento, dalla nascita (1921), alla seconda guerra mondiale, in cui l’Avvocato combattè in Africa e Russia, prendendo parte poi al fianco degli americani alla Liberazione, al lungo dopoguerra in cui il giovane industriale s’era trovato di fronte tutto: il capitalismo e il comunismo, la guerra fredda, il postfascismo, il regime democristiano, il terrorismo, la globalizzazione, le grandi crisi economiche.Oltre 250 le foto, con la firma dei maggiori fotografi italiani e di alcuni dei più famosi al mondo. Segnaliamo opere di Newton, Krieger, Harari, Lessing, oltre che degli Archivi Storici di Fiat e Stampa e da quello del fotografo milanese Vito Liverani. I filmati, appartenenti all’Archivio Centro Storico Fiat, sono poi abbinati ad una raccolta delle principali interviste televisive di Teche Rai curati dal regista Tonino Farina e da un altro filmato di Marco Franzelli dedicato alle grandi passioni dell’Avvocato: l’arte, il giornalismo, gli sports. La mostra "Il secolo dell’Avvocato. Gianni Agnelli, una vita straordinaria" si trasferirà poi dal 12 febbraio al 16 marzo alla Mole Antonelliana di Torino e a Milano nei mesi di aprile e maggio 2008.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Il secolo dell’Avvocato: Gianni Agnelli