Il sesso del futuro: mix di Web e tecnologia

La "teledildonica" offre strumenti necessari ad un rapporto a distanza sempre più innovativi e funzionali e non mancano già i clienti che si avvicinano a questo innovativo settore tecnologico. Julia Heiman, dell’Indiana University di Bloomington, ha dichiarato: "Ciò che sembra molto probabile, già prima del 2016, è l’esperienza multi-sensoriale del sesso virtuale. C’è la possibilità di sviluppare strumenti erotici per uso personale che consentano di creare un partner a seconda delle proprie esigenze, che si comporti nel modo voluto". Messi da parte preconcetti e paure di un futuro dove il sesso sarà frutto di un mix di tecnologia dei materiali e di Internet, secondo alcuni esperti l’esperienza potrebbe rivelarsi sorprendente non solo per i "pionieri" dei rapporti, ma anche per coloro che invece preferiscono quelli classici. Intanto, sempre negli Stati Uniti, si preparano anche i primi giochi online a sfondo erotico. Virtually Jenna di XStream3D Multimedia, ad esempio, consente di avere un rapporto con la "virtualizzazione" della celebre Jenna Jameson, coniugando immagini e apparecchi elettronici di ultima generazione. Secondo il presidente della società produttrice del gioco si tratterebbe dell’Hustler, il Playboy o il Penthouse del gioco per adulti. Se qualcuno sta già sorridendo pensando a ben più utili "conchigliette da water" in stile "Demolition Man", ebbene, dovrà presto ricredersi. Gli scienziati più illustri sono pronti a scommettere sul sesso virtuale…

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Il sesso del futuro: mix di Web e tecnologia