Il tricologo per la salute dei capelli

Dai risultati emerge che circa 8 italiani su 10 considerano fondamentale la cura dei capelli, per i quali arrivano a spendere fino 1.200 euro l’anno. La spesa media annuale, escluso il barbiere, è invece di 505 euro totali: circa 600 euro per le donne e oltre 400 euro per gli uomini. Solo per fare un paragone, si tratta di una cifra superiore a quella che gli italiani spendono ogni anno per il cinema, il teatro ed i libri. Stiamo quindi parlando di un settore importante ed in forte crescita anche se, come sottolinea il GITRI, gli italiani preferiscono ancora i rimedi “fai da te”, magari affidandosi ai consigli della pubblicità. Le soluzioni casalinghe per problemi importanti, come la temuta calvizie, si dimostrano però inefficaci ed evidenziano una carenza di informazione sulle metodologie e le possibilità del settore. Gli italiani con problemi di caduta dei capelli sono il 44% dei soggetti compresi tra 18 e 64 anni ed il 55,7% degli under 45, ma solo la metà di questi ha fatto ricorso a trattamenti specifici o alle cure di un esperto. Appena il 14% si è poi rivolto al medico dermatologo o al tricologo, un dermatologo specializzato nello studio e prevenzione della caduta dei capelli. Su questo problema, ecco come la pensano gli specialisti del settore: "La malainformazione è tanta, la pubblicità pressante e i ‘falsi esperti’ ancora troppi". Per cercare di rimediare a questo stato di disinformazione, il GITRI ha allestito un sito Web, all’indirizzo www.gitri.it, dov’è possibile trovare il dermatologo al quale ci si può rivolgere per un consulto medico (Gitri Club) ed informazioni sulla salute dei capelli (struttura, pulizia, trattamenti estetici) e sulle malattie (alopecia androgenetica, pediculosi, forfora). Massimiliano Pazzaglia, dermatologo dell’Università di Bologna, ha poi voluto chiarire che sono solo due i farmaci indicati per la cura dell’alopecia androgenetica, ereditaria, il disturbo che colpisce circa l’80% degli uomini e sono la “finasteride” – capace di bloccare la caduta nel 99% casi e di riavviarne la crescita nel 65% – e il “minoxidil”. Per entrambi i preparati occorre comunque lo stretto controllo del medico.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Il tricologo per la salute dei capelli