Impotenza: dalla pillola blu alla pomata

Tra circa dieci anni quindi, i soggetti con problemi di impotenza potranno avvalersi di un prodotto più efficace, grazie a nanoparticelle che agiscono solo sulla zona interessata, e ad azione immediata.Il nuovo prodotto è ancora in fase di studio, ma i ricercatori sono concordi nel ritenere che sia proprio nelle nanoparticelle il futuro dei farmaci contro la disfunzione erettile.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Impotenza: dalla pillola blu alla pomata