In 500mila al Circo Massimo per i Genesis

Due ore di spettacolo puro che presto diverranno un Dvd a firma di Harry Rutherford, il figlio di Mike. Per quanto riguarda i successi proposti dai Genesis, gli spettatori romani sono stati protagonisti di un vero e proprio viaggio nel tempo, attraverso le hit di una delle band più acclamate nella storia della musica. Da "Behind the Lines" e "Dukés End" a "Turn it on Again", passando per "Land of Confusion", "Tonight, tonight", "Firth of Fifth", "I know what I like" e "Carpet Crawlers". Due ore di ricordi ed emozioni impreziosite da un medley da brivido e da oltre dieci minuti di duetto tra Collins e il grande Chester Thompson, chiuso dal brano "Los Endos".Uno grande spettacolo insomma, all’insegna di musica, luci e sensazioni che molti dei fan dei Genesis avevano a lungo creduto di poter riviere solo nei ricordi. Messa in archivio la quinta edizione di Telecomcerto, è già ora di guardare al futuro. Tra i candidati per il prossimo anno si fanno già i nomi di star del calibro di Michael Bublé e dei Police, ma anche David Bowie e Pink Floyd. L’unica cosa certa è che a Roma ci sarà una star di primo piano.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > In 500mila al Circo Massimo per i Genesis