In arrivo la ‘mano cibernetica’

Intervenuto durante la sessione dedicata al tema "Salute: una rivoluzione copernicana", Dario ha sottolineato come l’impiego della tecnologia possa "migliorare la vita e la salute di milioni di persone, in tutto il mondo". Che si tratti di strumenti innovativi ad alto costo o di soluzioni base, spiega il professore, l’hi-tech applicato al campo della salute potrebbe infatti rivestire un ruolo fondamentale nel prossimo futuro. Sempre più spesso poi, i ricercatori sentono il bisogno di applicare le proprie scoperte in favore di chi ne ha davvero bisogno. L’esempio portato dal prof. Dario è quello del Sant’Anna, dove sempre più scienziati aderiscono a "Ingegneri senza frontiere", un’organizzazione analoga a "Medici senza frontiere". Tanti i progetti presentati da Dario durante l’incontro, tra i quali va però segnalato quello relativo alla mano cibernetica. Si tratta di una mano artificiale che, per mezzo di alcuni elettrodi inseriti nei nervi periferici, permette di avere funzionalità e percezione tattile, simili a quelle di un arto naturale. Si tratta di un progetto che dura da più di dieci anni e che il prossimo 22 luglio potrebbe ricevere l’atteso permesso per la sperimentazione dal Comitato etico. Paolo Dario non dimentica poi i paesi che difficilmente potrebbero permettersi soluzioni così avanzate e sottolinea come si sia a buon punto per la realizzazione di protesi di silicone a costo bassissimo, dedicate all’uso su larga scala. Un progetto, questo, che in India ha già suscitato parecchio interesse. Il messaggio che il prof. Paolo Dario ha voluto lanciare è comunque uno: "La tecnologia non deve spaventare. Deve essere conosciuta, capita, governata, perché rappresenta una risorsa enorme per migliorare la vita e la salute di milioni di persone".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > In arrivo la ‘mano cibernetica’