In auto: donne meglio degli uomini

Lo studio, incentrato sugli effetti degli estrogeni, ha inoltre evidenziato altri settori in cui la donna sembra essere più portata dell’uomo. La ricerca, realizzata attraverso il Cambridge Neuropsychological Test Automated Battery (CANTAB), ha preso in esame un gruppo di volontari (maschi e femmine, dai 18 ai 35 anni), dimostrando maggiori livelli di attenzione e più elevate capacità di apprendimento delle regole nelle donne, rispetto agli uomini. Guidare, così come leggere e scrivere, risulta quindi più semplice per le rappresentanti del gentil sesso, in quanto capaci di interagire con i diversi stimoli esterni, sempre mantenendo un’elevata capacità di attenzione. Lo studio dell’Università di Bradford, così come ricerche precedenti, avvalora l’ipotesi degli effetti benefici dell’ormone estrogeno sul cervello. In particolare, si tratta dell’azione che questo esercita sui lobi frontali, le zone "addette" a capacità come l’attenzione e l’apprendimento. Mentre si attendono nuovi studi mirati, ad esempio durante il periodo della gravidanza e quello mestruale, i ricercatori sembrano uniti nel dichiarare che la donna è più portata dell’uomo nello svolgere determinate attività, in particolar modo quelle che richiedono "elasticità mentale". Attenzione uomini, da oggi potreste sentirvi dire: "Uomo al volante, pericolo costante"!

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > In auto: donne meglio degli uomini