In Liguria le ragazze più colpite da anoressia

Aumentano, invece, i casi di bulimia, finora sottostimati. "Le campagne d’informazione hanno avuto un ruolo decisivo nel far conoscere queste malattie – afferma la dott. Gianna Schelotto, psicologa e psicoterapeuta a Genova, tra le maggiori esperte nazionali del problema -, se ne è parlato molto e questo ha determinato una minore spinta a rincorrere a canoni di magrezza estrema". Appare quindi evidente come la corretta conoscenza di questi disturbi rappresenti senza alcun dubbio un modo per frenarne la diffusione. Di questo si parlerà nel corso della conferenza dell’Osservatorio Nazionale per la salute della Donna (O.N.Da), in programma per il 2 maggio a Genova. L’incontro genovese, parte di un ciclo di eventi promossi dall’Osservatorio, ha infatti come obiettivo quello di informare e sensibilizzare l’opinione pubblica, la classe medica e le istituzioni locali sui fattori di rischio legati alla salute femminile. "Molti studi – afferma Francesca Merzagora, presidente nazionale dell’Osservatorio – dimostrano quanto le donne siano svantaggiate rispetto agli uomini nella tutela della loro salute e quanto sia importante promuovere una consapevolezza sociale e individuale sui fattori di rischio legati alla salute femminile". Nel caso dei disturbi alimentari, sostengono gli esperti, vanno evidenziati i sintomi, sottolineata l’importanza della diagnosi precoce per offrire gli strumenti per accompagnare in modo sereno e propositivo chi è colpito da disordini alimentari su base psichica. "Interventi e libri sull’argomento hanno avuto un effetto di informazione soprattutto sulle famiglie – spiega la Schelotto – Ci sono maggiori elementi per capire e ci si muove prima. L’informazione è sempre una cosa molto utile, molto importante perché consente di intervenire sulla propria vita e su quella degli altri".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > In Liguria le ragazze più colpite da anoressia