In malattia per l’azienda, in vacanza per Facebook

Nell’era dei social network può accadere anche questo. Protagonista è un’impiegata dell’azienda informatica IBM, "smascherata" da un investigatore dell’assicurazione sanitaria canadese Manulife.L’episodio conferma ancora una volta come la rapida diffusione di Facebook e dei social network in generale è un’arma a doppio taglio. Se da un lato consente di riallacciare rapporti e condividere esperienze, dall’altro è una finestra sempre aperta sulla nostra privacy… con rischi evidenti soprattutto se c’è qualcosa da nascondere.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > In malattia per l’azienda, in vacanza per Facebook