Inaugurato il Boulevard du Cinema

Proprio come negli Stati Uniti, ora anche i migliori attori e registi europei potranno quindi imprimere il proprio segno in un “marciapiede delle celebrità”. I primi a lasciare la propria impronta nel cemento del “Boulevard du cinema” sono stati Gillo Pontecorvo, Massimo Boldi, Ricky Tognazzi, Simona Izzo, Violante Placido, Silvio Muccino, Nicoletta Romanoff, Giorgio Pasotti, Barbora Bobulova, Sarah Maestri e Valeria Cavalli. “Io sono abituata a lasciare le impronte – ha commentato con ironia la slovacca Barbora Bobulova – quando sono entrata in Italia ho lasciato quelle digitali alla polizia”. La cerimonia ufficiale, organizzata nel giorno conclusivo del Premio Saint-Vincent per il cinema italiano, è durata poco più di una mezz’ora e ha saputo rapire l’attenzione dei media e dei numerosi presenti. Una conclusione d’eccezione per una manifestazione che quest’anno ha visto una vasta presenza di addetti ai lavori e star. Un successo costruito anche grazie alla nuova formula che ha caratterizzato la manifestazione. La 51° edizione delle “Grolle d’Oro” ha puntato infatti sui concreti risultati di mercato del nostro cinema, in Italia e all’estero, sia per i film usciti in sala che per l’homevideo. Il Premio Saint-Vincent per il cinema ha confermato ancora una volta la sua storica funzione di indicatore dello stato di salute del cinema italiano, delle sue potenzialità industriali, della sua capacità di rinnovamento. Ricordiamo che il Premio Saint-Vincent ha assegnato la Grolla d’oro, per il film italiano di maggior successo nelle sale, alla pellicola “Christmas in love” di Neri Parenti, prodotto da Aurelio De Laurentiis. Lo stesso regista ha così commentato la manifestazione: “Un giudizio positivo sulla nuova formula del premio, perchè ho notato una lista di vincitori molto varia, anche con film che non seguono regole tradizionali di mercato”.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Inaugurato il Boulevard du Cinema