Incidenti stradali: sonniferi sotto accusa

Dalle analisi, evidenzia il New York Times (Some sleeping pill users range far beyond bed), sarebbe poi emerso che la causa degli improvvisi colpi di sonno sia riconducibile ai sonniferi, ovvero ai farmaci utilizzati per combattere l’insonnia. Una tesi confermata anche dal fatto che, una volta interrogati dalla polizia, i guidatori non ricordavano nulla dell’accaduto, evidenziando una delle caratteristiche tipiche di chi utilizza i farmaci che inducono il sonno. Questo fenomeno, diffuso anche in altri stati degli Stati Uniti, non stupisce però la Food and Drug Administration (FDA), che sottolinea come sia descritto nelle controindicazioni di questo genere di farmaci. Secondo l’agenzia americana, infatti, basterebbe seguire le regole del bugiardino dei farmaci: si va dal "non mescolare con alcool" al "può causare sonnolenza", sino al consiglio di non mettersi alla guida dopo l’assunzione. Pur continuando le proprie indagini, in particolare sul farmaco chiamato "AMBIEN", la FDA sembra quindi propendere per una maggiore attenzione alle indicazioni da parte dei guidatori.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Incidenti stradali: sonniferi sotto accusa