Indeepandance: multimedialità a Milano

Attraverso musiche, suoni, poesia, immagini, danza e parole, Indeepandance racconta, in 13 quadri, il disagio dell’uomo alle prese con il mondo contemporaneo. Un viaggio che tocca i temi cruciali del Pianeta, dalla biologia all’universo, dalla pubblicità allo scorrere del tempo, ai sentimenti più profondi dell’uomo.Una grande astronave – una videoinstallazione composta da 4 megaschermi di 16 metri di lunghezza e 9 di altezza – stazionerà all’Arena Civica di Milano per 3 giorni durante i quali si alterneranno grandi ospiti italiani ed internazionali: il gruppo rock Marlene Kuntz con Gianni Maroccolo, il musicista e produttore scozzese Howie B, il grande violoncellista brasiliano Jacques Morelenbaum, il produttore trip-hop Richard Dorfmeiester, il gruppo islandese di musica elettronica MùM, il dj e fondatore dei Subsonica Boosta, il trombettista norvegese Nils Petter Molvær, il direttore d’orchestra, contrabbassista e compositore islandese Borgar Magnason.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Indeepandance: multimedialità a Milano