Infermiere: un lavoro che piace

I dati sull’accesso ai corsi, riferiti all’anno accademico 2004-2005, parlano infatti di 31.500 iscritti, con un incremento di circa 5.000 unità rispetto all’anno precedente. Spiccano poi le cifre riguardanti le matricole, pari al 40% del totale, che segnano un +24,4% rispetto al 2001-2002. Tra le curiosità, da segnalare come dal rapporto IPASVI 2006 emerga che l’età media dell’immatricolazione sia di 22 anni (47% dei casi), ma non mancano aspiranti infermieri oltre i 26 anni. Tra i più giovani, ad avvicinarsi alla professione sono soprattutto le donne, il 51,3 delle matricole, contro il 36,5% di uomini. Nella maggioranza dei casi, a voler fare l’infermiere sono i ragazzi provenienti dagli istituto tecnici (31,0%), seguiti dai liceali (27,9%) e da coloro che hanno frequentato istituti professionali (15.6%). Per quel che riguarda l’ambito traguardo, il 23,8% dei laureati ha meno di 23 anni, mentre il 66,4 non supera i 26. Il corso ha infatti una durata media di 3,3 anni. In molti studiano lontano dalla propria provincia di appartenenza e altrettanti vanno poi a lavorare lontano da casa, soprattutto i maschi. Annalisa Silvestro, presidente dell’IPASVI, ha commentato: "L’indagine 2004-2005 conferma il trend positivo dello scorso anno, specie tra i giovani. A questa riscoperta corrisponde un aumento dei posti per le immatricolazioni nelle università così fortemente voluto e sollecitato dalla nostra Federazione". Sempre la Silvestro poi bacchetta e guarda al futuro: "Per uscire dalla crisi dell’assistenza sanitaria in Italia puntiamo sulle nuove generazioni che, scegliendo la professione infermieristica non solo avranno un sicuro sbocco professionale, ma saranno anche gratificati nella carriera". Un dato esaltante, soprattutto al giorno d’oggi, è che i giovani infermieri trovano lavoro, in media, entro 3 mesi dalla laurea.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Infermiere: un lavoro che piace