Instant Messaging: piace a giovani e adulti

Altrettanto probabile è il fatto che il vostro computer sia equipaggiato con il diffusissimo Messenger di Microsoft. Ecco allora che proprio Microsoft, in collaborazione con la società di ricerche Nextplora, ha lanciato il primo Osservatorio Italiano sull’Instant Messaging. Un atto dovuto, dato che l’IM sta ormai insidiando, sia per le capacità di comunicazione che di intrattenimento, il primato detenuto da telefonino e Tv.Ecco allora che arrivano i primi risultati di una ricerca svolta proprio dall’Osservatorio. Innanzitutto l’IM è conosciuto dal 90% utilizzato dal 70% degli intervistati che utilizzano Internet. Ad utilizzare la piattaforma di comunicazione più intensamente sono invece i giovani di età compresa tra i 16 a 24 anni, con ben 4 ore di IM al giorno. Ma l’IM non ha età, in quanto viene usato anche dai più grandi, soprattutto all’interno delle aziende e con i clienti. Se le faccine, le cosiddette "emoticon", sono più amate dai giovani, i più grandi sembrano invece apprezzare le capacità di immediatezza del servizio. Ma quali sono gli IM più diffusi? In testa c’è Windows Live Messenger (71%), seguito sa Skype (14%) e da Yahoo! Messenger (6%).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Instant Messaging: piace a giovani e adulti