Internet ci svela la Milano Nascosta

Si parte dalla Zona 1. con due simboli lontani nel tempo e nello stile: la Scrofa Mediolanuta, bassorilievo di epoca medioevale posto sulle arcate del Palazzo della Ragione raffigurante una scrofa, dalla cui leggenda Milano (Mediolanum) prende il nome e l’Ago, Filo e Nodo in Piazza Cadorna, commissionata dal Comune di Milano per rappresentare, in tempi moderni, la provedbiale "laboriosità dei milanesi". Il percorso proposto tocca piccoli monumenti, chiesette, cascine, opere d’arte del Trecento e del Rinascimento lombardo, raccontandone la storia, illustrandone l’arte, svelandone curiosità e leggende. Alla Milano Nascosta si accede da una cartina della città suddivisa nelle nove Zone.In ogni Zona sono indicati due o più tesori nascosti da scoprire e da conoscere attraverso le schede tematiche (storia, arte, curiosità e approfondimenti) corredate da una mappa, per sapere, alla fine del viaggio virtuale, come raggiungerli per ammirarli da vicino.Giulio Gallera, assessore al Decentramento, ha dichiarato: "Milano, città ricca di storia e di arte, cela negli angoli più nascosti dei veri e propri tesori, testimonianze storico – artistiche del suo passato scandito dalle diverse epoche. Il sito Milano Nascosta ha voluto dare ai milanesi una traccia di tutto questo mettendo a disposizione diciannove monumenti, lontani dagli usuali itinerari turistici e per questo ancora più interessanti, con la possibilità di conoscerne la storia, il profilo artistico e le curiosità, spesso legate a leggende e credenze popolari. Dopo concorsi di fotografia e di pittura legati alle Zone e iniziative tese a recuperare la storia e le tradizioni di Milano, questo sito unisce ancora una volta i cittadini agli aspetti più belli e inediti della propria Zona e soprattutto del proprio quartiere".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Internet ci svela la Milano Nascosta