Internet in Italia: aumenta il tempo online

Un dato che non colloca l’Italia tra i paesi europei che hanno trainato la crescita di Internet nell’ultimo anno in termini di navigatori, ma pone lo pone ai vertici in termini di incremento di tempo speso online per singolo navigatore. Nel resto d’Europa, invece, il 2006 si ricorderà come un anno in cui i navigatori Internet sono cresciuti in modo esponeziale. Se in Italia l’incremento si è fermato all’1%, in Spagna si è invece registrato un +21% e in Francia un +17%, per una media europea del +7%. Per la prima volta, però, gli italiani hanno sorpassato le 17 ore al mese spese sul web, per un incremento totale di +32% rispetto al settembre 2005. Internet ha lanciato ufficialmente la sfida agli altri mezzi di comunicazione pubblicitaria, erodendone una parte importante di tempo.L’evoluzione in termini di tempo speso in rete, sempre secondo Nielsen//NetRatings, è legata in maniera diretta alla crescente penetrazione nel nostro paese delle connessioni veloci, che sono arrivate a coprire il 70% dell’utenza da casa. Chi non dispone di connessioni veloci oramai è ai margini di questa rivoluzione, producendo consumi di pagine viste irrisorie rispetto agli utenti BroadBand. Il numero pagine visitate al mese da utenti con banda inferiore ai 128k è di 445 contro le 1.522 di chi utilizza una banda con velocità maggiore ai 512k (+242%).Proprio le connessioni veloci, oltre a influenzare i consumi in termini di tempo, stanno cambiando anche la tipologia di contenuti, portando ad un incremento dell’utilizzo delle Internet application e spalancando le porte al video streaming. Secondo Nielsen//NetRatings, dimostrazione di tale fenomeno è il fatto che nei primi due posti della classifica dei brand Internet a più alto tasso di crescita annua nel mondo da gennaio a luglio 2006 vi siano YouTube e Metacafè che, incrementando rispettivamente il proprio traffico del 495% e del 302%, sono tra i siti di Video Sharing di maggior successo. L’Italia è uno dei paesi in cui si attesta la crescita maggiore anche grazie ad un player nazionale quale Libero che, con Libero Video & Fun, apre la classifica dei 3 top Video Sharing (Libero Video & Fun, YouTube, Google Video). Interessante, sempre per la società leader nel campo delle ricerche, evidenziare il profilo demografico degli utenti di questa tipologia di servizi che si caratterizzano per essere giovani di sesso maschile (67%) nella fascia di età tra i 12 e 35 anni.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Internet in Italia: aumenta il tempo online