Into the wild: la libertà secondo Sean Penn

"Into the wild" è una fuga verso la libertà, attraverso le rinunce e le conquiste di chi abbandona le proprie sicurezze a favore di una migliore conoscenza di se stesso e del mondo che lo circonda. E’ da questa breve introduzione che arriviamo al personaggio chiave del film: il ventiduenne Christopher McCandless (Emile Hirsch). Fresco di laurea e con un promettente futuro di fronte a sé, il giovane Christopher sorprende tutti e decide di partire alla ventura, verso l’ignoto. Un’esperienza, fisica e interiore, che porterà Christopher dai campi di grano del South Dakota a un viaggio avventuroso e "controcorrente" lungo il fiume Colorado, fino alla comune alternativa di Slab City, in California, e oltre. Strada facendo, incontrerà una serie di personaggi pittoreschi che vivono ai margini della società americana, uomini e donne che cambieranno la sua visione della vita e che saranno a loro volta cambiati dall’incontro con lui. Alla fine, si metterà alla prova partendo da solo per le terre selvagge del grande nord, dove tutto quello che ha visto, imparato e vissuto lo condurrà verso un epilogo inatteso.

Le esperienze del viaggio trasformeranno questo giovane girovago in un simbolo per moltissime persone, ma l’interrogativo è: chi è Christopher MacCandless? Un eroico avventuriero o un idealista ingenuo, un Thoreau ribelle degli anni ’90 o uno dei tanti ragazzi perduti americani, un giovane coraggioso che non teme il rischio o una figura tragica che ha sfidato il precario equilibrio tra uomo e natura? La risposta è ovviamente soggettiva, mentre oggettivamente suggestiva è la colonna sonora di Eddie Vedder, leader storico della band grunge Pearl Jam. Da venerdì 25 gennaio nelle sale, "Into the wild" promette di emozionare, far riflettere e rapire tutti gli spiriti liberi.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Into the wild: la libertà secondo Sean Penn