Istat: italiani senza denti, problemi al Sud

La quota di edentulismo totale raggiunge il 60% tra gli anziani ultraottantenni ed è più alta tra la popolazione adulta di status meno elevato (29,4% contro il 2,6% tra chi ha un titolo di studio più alto). Va però detto che non raggiunge l’1% la percentuale di quanti non hanno più denti naturali e non ne hanno sostituito nessuno né con protesi mobili, né con impianti.Se il 39,7% della popolazione dichiara di essere stato da un dentista o da un ortodontista nell’anno precedente la rilevazione (avvenuta nel 2005), emergono però nette diseguaglianze nell’accesso alle cure odontoiatriche. La percentuale raggiunge infatti il 49,4% tra le persone con titolo di studio più alto, contro il 26,4% tra chi ha conseguito al massimo la licenza elementare.Lo svantaggio del Sud nel ricorso all’assistenza odontoiatrica è molto forte. Si è sottoposto a controlli o cure dentistiche il 47% dei cittadini residenti nel Nord contro il 29,9% nel Sud. Da sottolineare poi che la quota di persone che non è mai stata da un dentista nel Sud è quasi il triplo (19%) di quella del Nord (6,7%).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Istat: italiani senza denti, problemi al Sud