Istat: le nuove tecnologie sono di casa

Bene anche l’antenna parabolica (28,6%), la videocamera (26,1%), il decoder digitale terrestre (19,3%) e la consolle per videogiochi (17,5%). Come accennato ad inizio articolo, rispetto al 2006 aumenta soprattutto il possesso del lettore DVD (dal 51,7% al 56,7%) a discapito del videoregistratore, tecnologia in continuo calo (dal 64,3% al 62%). Decolla anche il decoder digitale terrestre (dal 15,5% al 19,3%), mentre continua la sua corsa il cellulare (dall’82,3 all’85,5%).Un cenno particolare va fatto per l’accesso ad Internet, che passa dal 35,6% al 38,8%, con un contemporaneo miglioramento della qualità della connessione: la banda stretta passa dal 18,7% al 14,7%, la banda larga dal 14,4% al 22,6%. Sempre dall’indagine Istat emerge poi che le famiglie con almeno un minorenne sono le più tecnologiche, che le differenze sociali e di collocazione sul territorio (meglio il Nord) influiscono nel possesso di beni tecnologici.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Istat: le nuove tecnologie sono di casa