Italia: ancora pari, decisiva l’ultima partita

L’avventura italiana a Sudafrica 2010 si complica e non di poco. In quella che, almeno sulla carta, doveva essere la partita più abbordabile del Gruppo F, la Nazionale si è ritrovata sotto dopo appena 7 minuti. Ancora una volta gli azzurri pagano cara una disattenzione su palla in attiva, a dire la verità viziata da un fuorigioco, con il neozelandese Shane Smeltz bravo ad insaccare a due passi dall’incolpevole Marchetti.L’Italia torna subito padrona del gioco e, nonostante un attacco poco lucido ed intraprendente, riacciuffa il pari al 29′ con Iaquinta. L’attaccante della Juventus trasforma il calcio di rigore concesso dall’arbitro Batres per una trattenuta sul solito De Rossi. Da lì in poi è un monologo degli azzurri, tanto bravi a costruire gioco quanto a perdersi poi sulla trequarti. Marcello Lippi le prova tutte, entrano Pazzini e Di Natale, ma il gol della vittoria non arriva.Ora il girone vede il Paraguay primo con 4 punti (3 gol fatti e 1 subito), Italia e Nuova Zelanda 2 punti (entrambe con 2 gol fatti e 2 subiti), la Slovacchia a 1 punto (1 gol fatto e 3 subiti). Per il passaggio del turno, senza complicati calcoli, agli azzurri serve una vittoria nell’ultima partita con la Slovacchia.Scommetti sui Mondiali di Calcio con BetClic. Scopri i Bonus.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Italia: ancora pari, decisiva l’ultima partita