Italia si candida agli Europei 2012

Dopo aver ospitato le fasi finali dei campionati europei del 1980, l’Italia potrebbe quindi succedere ad Austria e Svizzera, organizzatrici dell’europeo 2008. A consegnare il dossier con l’intera documentazione e tutti gli allegati previsti dal regolamento, è stato il segretario della
FIGC Francesco Ghirelli, recatosi di persona a Nyon. Si è infatti trattato di un atto formale, che ha avuto luogo nella sede della Federazione Europea. Lo stesso Ghirelli ha poi voluto sottolineare l’importanza del gesto: "La nostra presenza a Nyon ha due motivazioni: il doveroso rispetto nei confronti della UEFA e l’importanza che tutto il calcio italiano assegna alla candidatura a Euro 2012". A dar filo da torcere nella gara per l’assegnazione dell’Europeo 2012 ci saranno, tra gli altri, anche Polonia e Ucraina. Le due nazioni dell’est europeo hanno infatti presentato una candidatura congiunta, sostenuta da alcuni grandi nomi di sportivi locali, come l’attaccante del Milan Andriy Shevchenko e il campione mondiale dei pesi massimi Vitaly Klitschko. Oltre a Polonia e Ucraina, l’Italia dovrà poi guardarsi da Turchia, Grecia, Croazia e Russia, le altre nazioni che hanno si sono già proposte per l’organizzazione dei Campionati Europei di calcio del 2012. Da ricordare che l’ultimo grande evento internazionale ospitato dall’Italia è stato il mondiale del 1990.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Italia si candida agli Europei 2012