Italia solo 79esima per libertà di stampa

A rivelare questo poco rassicurante risultato sono stati gli analisti di Freedom House, che nel loro rapporto ci accostano nientemeno che al paese africano del Botswana, appaiato a noi con eguale valutazione. Nulla contro il Botswana, sia mai, ma l’indagine ci vede lontani anni luce da altri paesi europei come la Finlandia e l’Islanda (prime ex aequo), o Danimarca, Norvegia e Svezia (insieme in terza posizione). Nella classifica delle nazioni dove la libertà di stampa viene più (o meglio) esercitata compaiono poi ai primi posti, nell’ordine, Belgio, Lussemburgo, Olanda, Svizzera, Liechtenstein e Nuova Zelanda. Tornando all’Italia, che dallo scorso anno perde due posizioni, stupisce inoltre che il Belpaese sia preceduto anche da nazioni come la Guyana (57esima), la Namibia (69esima) e la Mongolia (77esima). Tra le curiosità, segnaliamo che gli Stati Uniti passano dal 24esimo posto del 2005 al 17esimo del 2006 e che la Cina, nonostante il boom economico ed i cambiamenti in atto, rimane stabile al 177esimo posto (con Somalia e Tunisia). Si confermano, infine, i dati inerenti ai paesi dove la libertà di stampa è, secondo gli esperti di Freedom House, poco più di un’utopia. Tra questi, troviamo la Corea del Nord (ultima) e Turkmenistan, Cuba e Burma (appaiati in penultima posizione).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Italia solo 79esima per libertà di stampa