Italiani collezionisti, senza saperlo

La ricerca rivela infatti che l’esercito dei “collezionisti inconsapevoli” corrisponde al 35% degli italiani. Di questi si sono dichiarati “raccoglitori saltuari” il 31% degli intervistati, mentre il restante 12% ha dichiarato di acquistare oggetti ogni volta che se ne presenti l’occasione. Alessandro Coppo, di eBay Italia, ha dichiarato: “Quest’anno insieme ad Ipsos abbiamo scelto di analizzare l’intero universo dei collezionisti italiani, cercando di esplorare il lato inconsapevole di questo fenomeno che caratterizza quanti non si definiscono apertamente collezionisti. Tra gli altri dati è emerso che eBay.it è il sito di riferimento non solo per i collezionisti di tutto il mondo, ma anche per molti dei collezionisti inconsapevoli”. La carta d’identità del collezionista inconsapevole corrisponde a una persona prevalentemente di sesso femminile (53% donne contro il 47% degli uomini), di età compresa tra i 15 e i 34 anni nel 49% dei casi, residente in comuni di piccole dimensioni fino a 30 mila abitanti (58%) con una concentrazione soprattutto nel Nord Ovest della nostra Penisola nel 32% dei casi. L’indagine rivela poi che tra le motivazioni che spingono i “collezionisti inconsapevoli” all’acquisto di oggetti, nel 98% dei casi l’acquisto è legato principalmente all’utilizzo, che i collezionisti inconsapevoli pensano di farne. Il reale utilizzo che i collezionisti inconsapevoli fanno degli oggetti acquistati è distribuito: tra il 70% del campione che tende a conservarli senza poi usarli realmente, e il 61% del campione che preferisce semplicemente esporli in casa propria. Tra gli oggetti che gli Italiani “collezionano inconsapevolmente” e che vengono conservati senza farne un particolare utilizzo, il primo posto spetta alle cartoline, seguite dai fumetti e dai giocattoli. Posizioni di rilievo in questa particolare classifica occupano anche gli oggetti degli hotel, i bigliettini dei ristoranti e gli autografi dei personaggi famosi.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Italiani collezionisti, senza saperlo