Italiani in festa per i Piccoli Comuni

Nell’arco della giornata del 6 maggio, insieme a Legambiente, la Coldiretti ha allestito con i propri associati un’ideale rassegna della tipicità agroalimentare nazionale che, da Gavi (Alessandria) a Montalbano Elicona (Messina) e da Orosei (Nuoro) a Arquà Petrarca (Padova) ha idealmente unito l’Italia dei sapori in una unica vetrina.

Migliaia le degustazioni offerte agli ospiti nelle piazze dei borghi d’Italia con la possibilità di acquistare prodotti, spesso dai sapori unici e indimenticabili, direttamente da chi ne conserva metodi produttivi legati al territorio e tramandati di generazione in generazione. Un compito fondamentale assolto dagli imprenditori agricoli – sottolinea la Coldiretti – che ha grande valenza culturale e che merita di essere opportunamente considerato e valutato.

Sempre in occasione di "Voler bene all’Italia", ricorda sottolinea con soddisfazione la Coldiretti, il presidente del Senato Franco Marini ha firmato l’appello lanciato dall’associazione insieme a Slow Food per l’applicazione dell’obbligo di indicare nelle etichette l’origine degli alimenti, per impedire, ad esempio, di "spacciare" come Made in Italy i prosciutti ottenuti da maiali allevati in Olanda e Danimarca o i miscugli di olio spremuto da olive spagnole, greche e tunisine.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Italiani in festa per i Piccoli Comuni