Italiani più produttivi della media

Si tratta di Larry Baker, presidente del Dr. Larry Baker Management Center di Atlanta e professore associato presso lo Shorter College di Marietta, Georgia. Dopo aver preso in cosiderazione 100 come parametro di valutazione del livello generale di produttività dei lavoratori, dall’indagine emerge che quello degli italiani è pari al 73% contro il 69% degli Stati Uniti. Più in generale, in Italia le persone lavorano in media 45 ore alla settimana, delle quali il 67% risultano realmente produttive, contro il 65% dei colleghi europei e americani. Circa 4 ore alla settimana vengono poi spese in riunioni, considerate nella maggior parte dei casi una perdita di tempo. Da Microsoft si osserva che tali dati potrebbero riflettersi su una migliore competitività delle imprese italiane, se queste si dotassero di adeguate infrastrutture e strumenti IT all’avanguardia per aumentare la capacità di rispondere alle sfide del mercato. Se per il lavoro ci si affida alla tecnologia, è però altrettanto vero che in Italia i lavoratori si lamentano di non essere produttivi quanto potrebbero. Infatti, secondo i lavoratori italiani, i problemi più comuni che ostacolano la produttività consistono nella poca interazione in ufficio (44%), nella mancanza di comunicazione all’interno dei team (43%), nella mancanza di tempo da dedicare allo svolgimento di attività più strategiche (39%) e nella carenza di competenze tecnologiche adeguate (38%), seguiti da obiettivi di lavoro poco chiari e condivisi (37%). Tuttavia, secondo il 65% degli intervistati (questo valore risulta essere di 10 punti percentuali superiore rispetto alla media mondiale) questi ostacoli potrebbero essere facilmente rimossi attraverso un utilizzo adeguato di strumenti informatici. Il software e la tecnologia possono aiutare i lavoratori ad accedere rapidamente ai documenti elettronici ogni qual volta ne abbiano bisogno, a gestire in modo più produttivo la posta elettronica utilizzando, per esempio, filtri antispam, a lavorare in team in modo più efficace ed evitare di perdere tempo in riunioni inutili. Servirsi nel proprio lavoro delle tecnologie informatiche consente di gestire il proprio tempo con maggiore efficacia ed essere più produttivi. “Nei tre decenni in cui ho studiato i principali fattori che incidono sulla produttività dei lavoratori è emerso che la capacità di comunicare in maniera efficiente nonostante possibili impedimenti, di condividere documenti importanti e di gestire il volume crescente di informazioni sono componenti essenziali per rendere il lavoro maggiormente produttivo”, ha dichiarato Baker. Ovvio che Microsoft, promotrice del sondaggio e uno dei leader mondiali del settore, si candidi a fornire le soluzioni adeguate attraverso Microsoft Office System, con informazioni ed approfondimenti su questi strumenti per la produttività disponibili sul sito web Microsoft Office Experience .

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Italiani più produttivi della media