Italiani scoprono come ‘scovare’ le bugie

Lo studio, diretto da Alberto Priori e pubblicato sulla rivista medica Cerebral Cortex, è inoltre riuscito ad "isolare" la tipologia di bugie per le quali questa zona del cervello risulta fondamentale, ovvero nella negazione di fatti realmente accaduti (le menzogne basate sull’invenzione).Per ottenere questi risultati, i ricercatori si sono avvalsi dell’aiuto di alcuni volontari e di una tecnica indolore chiamata stimolazione transcranica diretta in corrente costante (tDcs). Se anche futuri studi ed approfondimenti confermeranno la validità di questa tecnica, si potrebbe presto giungere ad una nuova versione della macchina della verità.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Italiani scoprono come ‘scovare’ le bugie