Iva Zanicchi parla del carcerato Lele Mora: è la sua ombra

Lele Mora ex agente dei Vip

Intervistata dal settimanale “Oggi”, per il numero in edicola dal 9 novembre, Iva Zanicchi non usa mezzi termini: “L’uomo che ho visto in carcere non è più Lele Mora, è la sua ombra”. Cantante ed oggi europarlamentare, la Zanicchi è rimasta scioccata da ciò che ha visto al carcere di Opera, dove si è recata per incontrare Lele Mora.

“Mentre stavamo parlando per due volte ha barcollato e gli agenti sono dovuti intervenire per aiutarlo a non cadere – spiega Iva Zanicchi -. Rispetto a questa estate l’ho trovato spossato, svuotato, come se avesse smesso di combattere per superare quello che gli sta accadendo”.

E l’europarlamentare aggiunge: “È talmente depresso che da settimane ha anche rinunciato all’ora d’aria. Sta sempre nella sua cella sdraiato. Sui muri ha appeso immagini di santi e di Madonne ma lui mi ha raccontato che prega soprattutto Nilla Pizzi perché la sente vicina e perché lei gli voleva bene”.

Sulla possibilità di un libro-scandalo dal carcere, ipotizzata da qualcuno per far emergere eventuali segreti, non ci sono invece conferme: “No, sono il Lele di sempre – ha risposto l’ex agente alla Zanicchi -. Forse sono stato un ingenuo”. Gli unici a cui Mora scrive sono gli ammiratori e i curiosi che gli inviano lettere in carcere: “Quando ne ha le forze risponde alle tante lettere che gli arrivano. Ne ha un cesto pieno accanto al suo tavolino”.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Iva Zanicchi parla del carcerato Lele Mora: è la sua ombra