Janus: a Trento il nuovo supercalcolatore

Nello specifico, ogni sistema è composto da 16 schede che lavorano contemporaneamente ma in maniera indipendente. Il dispositivo di Ethlab è infatti in grado di fornire una potenza di 8 POps, ovvero 8.000.000 di Miliardi di operazioni al secondo consumando solamente 10 Kw. Per fare un esempio, un sistema equivalente formato da 2000 processori CELL (Sony PS3) ne consuma 300.Per svolgere le operazioni che Janus elabora in un solo secondo, tre miliardi di persone, ovvero quasi l’intero pianeta, impiegherebbero 60 giorni. Per quanto riguarda le dimensioni, Janus è alloggiato in un armadio di 1mt di larghezza x 1 mt di profondità x 2 mt di altezza. Secondo i realizzatori del progetto, il supercomputer potrebbe accelerare gli studi nel campo della ricerca e della simulazione di applicazioni scientifiche nel campo delle Nanotecnologie e delle Life Sciences. Il primo esemplare, infine, andrà al Dipartimento del BIFI in Spagna.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Janus: a Trento il nuovo supercalcolatore