Joanna Krupa: da falsa madrina di Euro 2012 a covergirl

Joanna Krupa per MAX

Stampa e tifosi l’avevano eletta ad erede di Larissa Riquelme, ma difficilmente vedremo Joanna Krupa vicino a un campo da calcio, almeno in vesti ufficiali. Già, perché la sexy modella polacca non sarà la madrina di Euro 2012 e, con tutta probabilità, non si muoverà dalla sua casa negli Stati Uniti per venire in Europa.

Ma chi ha osato togliere lo scettro a questa bellissima 33enne? Nessuno, almeno secondo la versione ufficiale. La scelta di Joanna Krupa come madrina di Euro 2012 era circolata con insistenza sul web nelle scorse settimane, ma non c’è mai stato un comunicato ufficiale sulla nomina e da poco è arrivata la smentita via Facebook della diretta interessata. Quella di Joanna Krupa, in pratica, è stata una candidatura virale che si è autopromossa sfruttando l’eco del web e l’indubbia avvenenza della modella e attrice di origine polacca.

Considerata la versione europea di Paris Hilton, in quanto anche lei è l’ereditiera di un facoltoso imprenditore alberghiero, Joanna Krupa non ha certo bisogno dell’Europeo di Calcio per mettersi in mostra. Le riviste danno la caccia alle sue foto e, tra le tanti magazine internazionali, non potevano mancare quelli italiani. Sfumato il ruolo di madrina di Euro 2012, Max dedica a Joanna Krupa un ricco servizio fotografico intitolato “Altre passioni”, dove la Paris Hilton polacca posa per l’obiettivo di Chris Fortuna.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Joanna Krupa: da falsa madrina di Euro 2012 a covergirl