Juve in lutto per Sandro Salvadore

"Un campione di grandissima classe – ricorda Giovanni Cobolli Gigli, presidente della Juventus – un vero trascinatore, legatissimo ai colori bianconeri. La sua scomparsa ci addolora profondamente e siamo vicini ai suoi familiari. Capitan Billy ci mancherà". Era un difensore molto versatile, capace di ricoprire il ruolo di libero, stopper e terzino. Ha realizzato gol importantissimi. 17 reti in 450 presenze, niente male per un difensore. Uomo di grande personalità, leader e guida per i suoi compagni di squadra. Vinse con la maglia bianconera ben tre scudetti, nel 1967, nel 1972 e nel 1973, oltre a una Coppa Italia nel 1965; altri due scudetti con il Milan, nel 1959 e nel 1962. 36 le presenze con la maglia azzurra, con la quale fu campione europeo nel 1968. Disputò i mondiali di calcio in Cile nel ’62 e in Inghilterra nel ’68. Avrebbe dovuto giocare anche i mondiali del Messico nel 1970 ma le due autoreti che provocò durante Spagna – Italia (2-2), gli costarono il posto e la fiducia dell’allora ct Ferruccio Valcareggi. Smise di giocare alla fine del campionato 1973/74 e il suo posto fu preso da Gaetano Scirea.
Michele Moscoloni

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Juve in lutto per Sandro Salvadore