La guerra dei mondi invade i cinema

Stupisce quindi che a ribaltare storia e scenari sia lo stesso Spielberg con “La guerra dei mondi”, tratto dall’omonimo libro di H.G. Welles (1898). Il celebre regista riprende la storia, già usata per il film omonimo del 1953, e ci porta in una dimensione dove convivono panico ed effetti speciali. Niente più amicizia, alieni buoni e bambini… ora la Terra va difesa dalla ferocia degli invasori extra-terrestri. I marziani hanno deciso di invadere la Terra in quanto il loro pianeta è diventato invivibile. La razza umana, per difendere il pianeta e la propria sopravvivenza, è quindi costretta ad affrontare una dura guerra all’invasore. A rappresentare la resistenza del genere umano c’è anche Ray Ferrier (Tom Cruise) che, da tempo lontano dalla sua famiglia, si trova coinvolto nella battaglia per difendere a tutti i costi i suoi figli Robbie (Justin Chatwin) e Rachel (Dakota Fanning) dai violenti attacchi degli extra-terrestri. Proprio da Ferrier dipenderà non solo la sopravvivenza dei suoi figli, ma quella dell’intero genere umano. Un Tom Cruise proiettato nell’ennesima “missione impossibile”, ci guida però attraverso un film che di alieno ha solo la facciata. Una pellicola dove gli extra-terrestri altro non rappresentano che i pregiudizi e le contraddizioni che popolano il nostro pianeta. Qui la mano e, soprattutto, la mente di Spielberg si vedono bene, mai troppo nascoste dai grandi effetti speciali del film. Un’idea di fratellanza che passa attraverso gli avvenimenti dell’11 settembre e alla diffidenza che da allora, più di prima, divide le popolazioni della Terra. “La guerra dei mondi” è un film coinvolgente, a tratti spaventoso, che induce lo spettatore a considerare tutti gli aspetti di un “mostro” che si abbatte sulle popolazioni, siano queste dell’intero pianeta o di una singola nazione, alieni o terrestri. Tutta la maestria del genio collaudato di Steven Spielberg, due ottimi sceneggiatori come David Koepp e Josh Friedman ed effetti da vero cinema hi-tech, ci conducono attraverso un’avventura di fantascienza forse più reale della stessa realtà. Spetta poi alle singole persone trovare il senso di questo film, la vera morale di “La guerra dei mondi” si nasconde nell’interpretazione dello spettatore. Dal 29 Giugno al cinema, su distribuzione UIP.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > La guerra dei mondi invade i cinema