La nipote di Bin Laden posa per GQ

Nonostante una parentela così ingombrante, Wafah non sembra avere dubbi e punta dritta ad un futuro da star. Per il momento, a premiarla è il magazine GQ che le dedica un servizio fotografico. Carattere deciso e bellezza sono le uniche armi con le quali Wafah Dufour si appresta a stupire l’occidente, lei che ha preso le distanze dai fatti accaduti in quel famoso 11 settembre. In quel momento lei si trovava in Svizzera, dalla madre, ma frequentava la Columbia Law School di New York. Da allora, ha deciso di prendere il nome della madre e di allontanarsi ancor di più dal Osama Bin Laden, che peraltro dice di non aver mai nemmeno incontrato. Ciò che non le manca è di certo la forza di volontà e la voglia di emergere attraverso il proprio talento. "Tutti mi ricollegano a quell’uomo – dice Wafah Dufour – e io non ho nulla a che fare con lui. Ci sono altre 400 altre persone collegate a lui, ma sono tutti in Arabia Saudita così nessuno va a disturbarle". Quello zio così scomodo non è mai stato così lontano da Wafah.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > La nipote di Bin Laden posa per GQ