La rinascita dei 50cc, ora si va in due

La novità, che promette una vera e propria rinascita del mercato dei "cinquantini", fa parte di un pacchetto di nuove norme approvate dal governo con il DPR n. 153 del 6 marzo 2006. Importante, a questo punto, è fare una carrellata sulle sanzioni previste per chi non rispetterà le indicazioni della nuova legge. Intanto va detto che se alla guida non si trova un maggiorenne, la sanzione pecuniaria è di 35,00, alla quale si aggiunge un fermo amministrativo di 30 giorni. Più pesanti i rischi corsi da chi circola in due su un ciclomotore non omologato, ovvero da 68,00 a 275,00 euro e la confisca definitiva del mezzo. Come detto, però, queste sono solo alcune delle novità che verranno introdotte a partire dal 1 luglio. A cambiare è infatti anche la modalità di vendita dei 50 cc, che ora dovranno riportare sulla carta di circolazione le generalità del proprietario, la targa e l’eventuale omologazione per il trasporto di due passeggeri. Al momento dell’acquisto, sarà quindi necessario inviare i dati del mezzo, così come copie dei documenti dei contraenti, ad un’agenzia di pratiche auto. Anche in caso di successivi passaggi di proprietà o di rottamazione, occorrerà fare comunicazione alla motorizzazione o ad un’agenzia, al fine di procedere alla modifica della carta di circolazione. La targa rimarrà comunque assegnata al proprietario, che la potrà, previa comunicazione, distruggere o utilizzare per un nuovo mezzo.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > La rinascita dei 50cc, ora si va in due