La sanità elettronica secondo Brunetta

Le dichiarazioni rese dal Ministro in questi giorni riguardo il delicato tema della sanità e dell’incessante burocrazia cartacea presente non lasciano spazio a fraintendimenti: entro il 2010 tutti i medici di medicina generale saranno connessi.Il 40% di essi è già presente in rete, i restanti 55.000 lo saranno molto presto.Il Ministro crede nel cambiamento come un’ulteriore possibilità di aggiungere ed incrementare efficenza e competenza nel panorama medico italiano e non solo per quanto riguarda le credenziali dei medici ma anche per l’aspetto pratico della questione: ci saranno prescrizioni dei farmaci e certificati di malattia digitali, prenotazione via web delle visite e un personale fascicolo sanitario elettronico.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > La sanità elettronica secondo Brunetta