La seduzione del Carducci 76

Sì, proprio così. Bisogna abbandonarsi all’esotismo che rivive nell’arredamento, alla grazia di forme e colori, all’atmosfera creata dai profumi e dagli scenari unici ed evocativi. Quando si pensa ad una vacanza in completo relax, quando si pensa ad una serata speciale, ad un evento intimo, quando si pensa al bisogno di staccare la spina e concedersi un momento per sé e per chi si vuol bene, questo luogo diviene una scelta insindacabile, quasi obbligata. L’accoglienza è educata, semplice, mai troppo cerimoniosa. La dolcezza delle forme d’arredamento sapientemente abbinato e disposto, può solo ricondurci ad un desiderio di tranquillità, quasi ne fossimo noi ospiti gli artefici. E credo che l’intento principale sia proprio questo: farci sentire a casa. Questa dimora non è solo un ristorante o un hotel di charme, ma la nostra stessa dimensione. L’accuratezza e la sobrietà dell’eleganza sono percepibili ad ogni passo, in ogni frammento. Questo luogo è un incrocio tra ricercatezza e proporzioni, tra l’avvolgenza orientale e la sobrietà del moderno, tra l’eleganza di un tempo passato e il gusto del nuovo. Passeggiare nel silenzio del cortile interno ascoltando solo l’acqua che naufraga sulle superfici di uno specchio è sublime. Qualsiasi nostro senso ne rimane sedotto. Cenare al calar della sera nel ristorante che volge lo sguardo sulla piscina di un blu cobalto diventa sogno. I piatti della cucina giapponese incantano il palato con il loro gusto raffinato e la vista per le forme simmetriche e sapientemente studiate. Poter soggiornare in una delle stanze è un regalo senza pari. Il gioco di ombre e di luci, gli angoli incantati, la visione quasi onirica che traspare da ogni dettaglio, regnano sovrani. La suite tailandese, la sunny suite o quella africana, sono un compendio tra sogno e realtà. Il Carducci 76 è un’oasi, un rifugio della mente, dello spirito. Regalare a noi stessi questa pace è possibile. Poterne coglierne l’essenza è un lusso che non tutti possiamo concederci.Andrea Lanari

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > La seduzione del Carducci 76