La SIMO risponde al ‘gruppo 2003′

Gli omeopati condannano, senza mezze misure, l’appello contro le Medicine Non Convenzionali : “E’ stato scritto da persone che non hanno nessuna competenza specifica sulle stesse Medicine di cui parlano: non ha quindi valore scientifico né culturale”. La Simo sostiene inoltre che il gruppo di “scienziati ufficiali” avrebbe omesso di riferire che i milioni di persone che si rivolgono alle Medicine Non Convenzionali, lo fanno perché non hanno trovato nella Medicina Convenzionale una riposta soddisfacente ai loro bisogni di salute e di cure. Nella nota diffusa dalla Società Italiana di Medicina Omeopatica si legge come: “L’esperienza di questi pazienti, l’esperienza di migliaia di medici regolarmente abilitati, i risultati di un numero crescente di pubblicazioni scientifiche, il parere dell’OMS dimostra senza alcun possibile dubbio che nella grande maggioranza dei casi i pazienti traggono beneficio da queste Medicine, e possono affiancarle o sostituirle alla Medicina Convenzionale”. Nel documento del “gruppo 2003″ non si sarebbe infatti tenuta in considerazione questa imponente massa di dati e di esperienze. “L’interesse del gruppo – continua la SIMO – è quindi quello di ‘fare la guerra’ non alle malattie ma bensì ai mezzi per contrastare le malattie stesse, di cui le Medicine Non Convenzionali fanno parte. Prendiamo pertanto atto che il ‘gruppo 2003′ sceglie di essere contro gli interessi di salute di milioni di pazienti”. Una reazione forte dunque, che arriva dopo le parole altrettanto decise dell’appello contro la diffusione delle medicine alternative. “Proprio in un momento in cui la medicina scientifica sta cogliendo i suoi maggiori successi, la pratica clinica quotidiana rischia di essere snaturata dalla diffusione di pratiche diagnostico-terapeutiche che nulla hanno di scientifico e che comportano rischi notevoli”, si legge nel documento del “Gruppo 2003″, tra i cui firmatari compaiono anche Silvio Garattini e Giuseppe Remuzzi.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > La SIMO risponde al ‘gruppo 2003′