La stella di Laura, dal 22 aprile

Tratto dal best seller di Klaus Baumgart, con oltre due milioni di copie vendute in tutto il mondo, “La stella di Laura” è un film per tutta la famiglia che toccherà con poesia i cuori di grandi e piccini. Un film che richiama senza compromessi il libro illustrato di Baumgart, mantenendo quei caratteri di “innocenza e purezza” che spesso scompaiono di fronte alla trasposizione di un libro per bambini sul grande schermo. “La stella di Laura” vuole invece essere un film per bambini che piace agli adulti, non perdendo cioè quei caratteri di semplicità che vengono spesso rinnegati per abbracciare una più ampia fascia di età. Una computer grafica mai eccessiva ed una regia curata, senza eccessive divagazioni stilistiche, rendono onore ai registi Piet De Rycker e Thilo Rothkirch, che qualcuno ricorderà per il precedente film “Il piccolo orsetto polare”. Musica ed “emozioni sonore” sono poi affidate ad Hans Zimmer, personalità di spicco nel campo della composizione musicale e Premio Oscar per “Il re leone”. Ad apporre il “marchio di garanzia” su “La stella di Laura” ci hanno pensato i bambini stessi. Prima che la pellicola fosse terminata, un gruppo di bambini è stato infatti selezionato per giudicare il film e proporre alcune migliorie, in seguito apportate dal regista. “La stella di Laura” vuole essere una risposta concreta ed efficace dell’animazione europea a quella dei grandi colossi americani e giapponesi. Una pellicola nata per emozionare attraverso una bella storia, raccontata con immagini e suoni di ottimo livello, ma che mai si sovrappongono alla dolcezza espressa nel libro di Klaus Baumgart. In occasione del lancio di “La stella di Laura”, fissato per il 22 aprile, è possibile partecipare ad un concorso grafico-pittorico ispirato al film. Per avere maggiori informazioni basta recarsi sul sito www.cartoonnetwork.it o su www.planetaritaliani.it e presentare il materiale entro il 10 Maggio 2005. Le opere migliori verranno selezionate da una commissione nominata dall’Osservatorio Astronomico Serafino Zani. Il primo classificato riceverà da “Auriga Stellarium” un telescopio Firstscope 114 (primo premio), Skywatcher 70 EQ (secondo premio) e Celestron Explorascope (terzo premio). Inoltre gli autori delle prime 30 opere menzionate riceveranno un DVD di Piuma l’Orsetto Polare. Le opere migliori verranno inoltre pubblicate nel sito www.museogiovanissimi.it e l’elenco verrà pubblicato anche sul periodico “Il Sagittario”, edito dal Centro studi e ricerche Serafino Zani, e inviato agli autori delle opere selezionate.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > La stella di Laura, dal 22 aprile