L’agopuntura? Efficace contro il dolore

Proprio i ricercatori dell’Ibfm, insieme ai colleghi dell’Università e dell’Istituto San Raffaele di Milano, sono stati i protagonisti di uno studio coordinato dal Prof. Ferruccio Fazio che ha dimostrato in maniera scientifica l’efficacia dell’agopuntura usata a scopo analgesico. Come segnala nell’Almanacco della Scienza (N. 15, 4 – 17 ottobre) Rosanna Dassisti, riportando le conclusioni del neurofisiologo dell’Ibfm Gabriele Biella, utilizzando la tomografia a emissione di positroni (Pet) gli scienziati hanno potuto osservare una concreta azione dell’agopuntura nelle aree cerebrali del dolore. Lo studio ha inoltre illustrato come ciò non avvenga invece quando gli aghi non vengono posti nei punti "canonici" della medicina cinese, escludendo quindi un più volte ipotizzato effetto placebo.Gabriele Biella ha commentato: "L’azione analgesica dell’agopuntura sarebbe dovuta a una complessa azione sui circuiti nervosi, che verrebbero ‘ingannati’ da un rilascio di enzimi o di mediatori chimici, forse da sostanze simili alla morfina". Se per il 22% della popolazione italiana che fa già ricorso all’agopuntura (dati Istat) le conclusioni dell’Ibfm devono qsottolineato l’importanza di una corretta conoscenza dell’agopuntura da parte di chi la pratica. A tal proposito, la Dassisti ricorda: "in Italia l’agopuntura è considerata ‘atto medico a tutti gli effetti’ e deve essere quindi praticata solo da medici specializzati in questo settore".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > L’agopuntura? Efficace contro il dolore