Laguna Seca: a Rossi il duello con Stoner

Erano in tanti a volere un duello tra i due grandi protagonisti del mondiale MotoGP e finalmente, sul mitico circuito californiano, è andato in scena. Rossi e Stoner hanno infatti staccato i concorrenti già alla partenza dando vita ad una gara a due senza spazio per gli avversari. Il risultato? Sorpassi, dritti, "sportellate", uscite di pista, braccia alzate e polemiche.Già, perchè la vittoria di Valentino Rossi è di quelle che non si dimenticheranno facilmente, vuoi per il modo in cui è maturata, "dirty" (sporca) secondo Stoner, vuoi per l’impatto sul mondiale, con i cinque punti guadagnati da Vale sul diretto avversario in stato di grazia.“Che gara! – ha detto Rossi – Abbiamo fatto alcune modifiche alla moto dopo il warm-up, che ci hanno dato gli ultimi decimi che ci hanno consentito di lottare oggi con Casey; questo risultato è semplicemente fantastico. Ho fatto una buona partenza riuscendo a superare Casey al primo giro, ma sapevo che sarebbe stata dura rimanere davanti a lui, è stato impossibile rilassarsi, anche per un solo secondo! La mia M1 è stata eccezionale, così come le mie Bridgestone; ho fatto un solo errore, quando sono andato un po’ largo al cavatappi, ma c’era un buon grip anche sullo sporco oltre il cordolo!"."Casey – prosegue il dottore – era leggermente più veloce di me in rettilineo, ma io ero più forte di lui nelle frenate, per cui ho dovuto compiere i sorpassi in questi punti. Non ricordo quante volte ci siamo alternati alla testa della corsa, ma sicuramente sono stante tante. È stata una bella gara per me e credo anche per i tifosi, perché da un po’ di tempo non si assisteva a una battaglia così. Per rimanere davanti dovevo girare in 1’21" alto: ringrazio il mio team e gli ingegneri per avermi dato una moto in grado di farlo. Ho tenuto un gran ritmo e sono molto felice di vincere per la prima volta in America". Infine, sulla polemica: "Riguardo ai sorpassi, mi dispiace che Casey pensi che alcune mie manovre siano state un po’ aggressive, ma non sono d’accordo con lui; ho superato soltanto in frenata, frenando sempre nello stesso punto, e non ci siamo mai toccati. Ovviamente la gara è stata aggressiva, ma senza dubbio corretta. Ora ci aspetta la pausa estiva, nella quale voglio rilassarmi, ma non troppo perché nelle ultime sette gare la lotta sarà durissima perciò dobbiamo rimanere concentrati".Per la cronaca, dietro Rossi e Stoner, la classifica finale ha premiato un ottimo Cris Vermeulen davanti al nostro Andrea Dovizioso, a Nicky Hayden e a Randy De Puniet. Ancora una giornata nera per Jorge Lorenzo, di nuovo protagonista di uno spettacolare volo dalla moto. per lui una frattura al piede che comunque non dovrebbe tenerlo lontano dalle gare.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Laguna Seca: a Rossi il duello con Stoner