Laura Boldrini: una donne alla presidenza della Camera

laura_boldrini_jugo.it

L’Italia non è un paese per donne” e ce lo ricorda anche la commissione CEDAW, organismo dell’ONU per il riconoscimento dei diritti delle donne, che si è detta preoccupata dalla condizione della donna, che in Italia, è spesso svantaggiata nell’accesso al lavoro, alla vita politica ed alle cariche decisionali.

Ma forse qualcosa sta cambiando, infatti con le ultime elezioni il numero di donne, in posizione eleggibile, inserite nelle liste elettorali è sensibilmente aumentato e così anche il numero di donne che siedono attualmente in  Parlamento, che è salito al 30,8% (rispetto al 20,2% del 2008).

La novità più significativa è stata però l‘elezione, come Presidente della Camera dei Deputati, di Laura Boldrini, la deputata di SEL che è riuscita a far convergere su di se, oltre ai voti di“Italia. Bene comune”, anche quelli del Movimento 5 stelle, che si era dichiarato restio a votare candidati non appartenenti al proprio movimento.

La Boldrini è laureata in Giurisprudenza e ha lavorato alle Nazioni Unite, prima presso la FAO e poi dal 1998 al 2012 come portavoce dell’Alto Commissariato per i rifugiati.

Si è occupata di flussi di migranti e rifugiati in Sud Europa e ha preso parte a diverse missioni in zone di crisi come l‘Ex-Jugoslavia,  l’Afghanistan e il Ruanda.

Laura è anche giornalista e scrittrice e tiene un blog “Popoli in fuga” su Repubblica.it.

Certo, con un curriculum come il suo, il sesso può passare in secondo piano, ma resta comunque il fatto che l’elezione di una donna come Presidente  della Camera è un fatto straordinario.

Solo due prima di lei, Nilde Iotti ed Irene Pivetti, hanno ricoperto la stessa carica, che è, per altro, la carica istituzionale più alta ricoperta da una donna, nella storia della nostra Repubblica.

Sembrerebbe il segno di un cambio di mentalità che speriamo si diffonda, sempre più radicalmente, nella nostra società e che metta fine, una volta per tutte, ai numerosi pregiudizi che fanno si che la condizione della donna, in Italia, sia una delle peggiori in Europa.

L’auspicio è che sempre più donne possano raggiungere cariche importanti, in modo da favorire un dialogo alla pari, un aumento di risorse umane ed il rispetto dell’interesse dell’intera popolazione.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Laura Boldrini: una donne alla presidenza della Camera