Le creature di Mondo Babonzo a Milano

"Mondo Babonzo: il Museo delle Creature Immaginarie" si avvale della scrittura immaginaria di Benni, dei disegni di Altan, del genio artigianale di Perotti e dell’esperienza decennale di AMREF. L’iniziativa ha l’obiettivo di far "sentire" ai visitatori che l’immaginazione, se è veramente libera, non può non accompagnarsi alla tolleranza, al rispetto dell’ambiente, alla curiosità e all’empatia per popoli lontani. Creature come l’Animale Rubinetto, il Camullo, il Pappagatto, il Topo Cagone e il Babonzo resteranno a Milano fino al 7 dicembre, per poi proseguire per tutto il 2007 nelle principali città italiane, tra cui Genova, Roma, Bologna, Napoli.Tra le curiosità, va segnalata l’iniziativa di AMREF che, nell’ultima sala, racconterà in maniera colorata, rapida e comprensibile, il continente africano a partire dall’immaginazione. Infine, ricordiamo che i fondi raccolti dalla mostra e dal libro "Mondo Babonzo" (Gallucci Editore), che contiene i brani di Benni, i disegni di Altan e le foto delle opere di Perotti creati per la mostra, andranno a sostenere il progetto per il miglioramento delle condizioni ambientali e sanitarie delle comunità masai di Namanga e Mashuri, duramente colpite negli ultimi due anni dalla siccità. Il progetto è promosso in Kenya da AMREF e dal Green Belt Movement, fondato dal premio Nobel Wangari Mathai. Il costo biglietti per "Mondo Babonzo: il Museo delle Creature Immaginarie" è di 7 euro per l’intero e di 3 euro per il ridotto.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Le creature di Mondo Babonzo a Milano