Le morti di Ian Stone: estate col brivido

Una sera tardi, mentre torna a casa in auto dopo una disfatta a hockey, si trova davanti una visione terrificante: una figura immobile che giace accanto ai binari della ferrovia. Avvicinatosi per scoprire di cosa si tratti, Ian viene aggredito all’improvviso dalla "cosa" e portato a forza sui binari dove viene investito da un treno in corsa…Incolume per miracolo, Ian si sveglia in un ufficio ma le cose sono leggermente diverse da come se le ricordava. Jenny è sempre lì, non è più la sua fidanzata ma solo una collega di lavoro mentre Ian vive con una bellissima e misteriosa donna di nome Medea (Jaime Murray). Ma i binari del treno e l’incidente non sono stati solo un sogno o almeno a lui non sembra così. La vita di Ian prende una piega sempre più sinistra. E’ circondato da persone che conosce ma che sono fuori contesto mentre gli sguardi ed i sussurri degli estranei cominciano ad assumere toni lugubri.Ed è a questo punto che Ian conosce Gray (Michael Feast) che lo informa che è braccato dai Mietitori, creature soprannaturali in grado di manipolare la percezione umana. Gray spiega ad Ian che i Mietitori si nutrono della paura altrui e la paura più potente di tutte è quella che una persona prova poco prima di morire. L’unico enigma è che Ian non muore mai perché continua a "svegliarsi" in un’esistenza sempre nuova che regolarmente finisce con la sua "morte". A mano a mano che il terribile ciclo di vita e morte si ripete, Ian vive delle vite sempre più infelici ed è come se si consumasse poco a poco.Un circolo vizioso che nasconde misteri, costanti e un’ancora di salvezza che Ian dovrà scoprire prima di impazzire. "Le morti di Ian Stone" arriva al cinema venerdì 18 luglio.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Le morti di Ian Stone: estate col brivido