Leonia Coccia precisa: non sono lesbica

La sua apparizione nel docu-film sulla vita di Caterina D’Agostino "La sfortuna mi fa capoccella" andrebbe infatti interpretata come un ruolo d’attrice e non come una confessione di omosessualità."Finzione scenica", come ha commentato l’avvocato di Leonia, ma che travisata ha portato a danni all’immagine e alle relazioni della sua assistita. Sempre secondo il legale, la ferma presa di posizione di Leonia non sarebbe dovuta a pregiudizi nei confronti degli omosessuali, ma come un’azione contro coloro che hanno sfruttato la sua partecipazione in Tv per "farsi pubblicità".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Leonia Coccia precisa: non sono lesbica