L’era del digitale usa e getta

Basate sulla tecnologia di “Pure Digital
Technology”, società di San Francisco, stanno arrivando sui mercati internazionali le prime macchine digitali monouso. Dotate di schermo Lcd e delle funzioni base già presenti nelle sorelle maggiori, permettono di sfruttare tutte le comodità del digitale ad un prezzo contenuto. Una delle più grandi catene di distribuzione del territorio U.S.A., la CSV, ha infatti presentato la prima usa e getta a 19 dollari e 95 cents, un prezzo che comunque sembra destinato a scendere ulteriormente. Esiste poi un ulteriore modello con le stesse caratteristiche, ma privo di display Lcd, che viene venduto a 10 dollari, un spesa in linea con le attuali monouso in commercio. Per entrambe le macchine fotografiche, destinate alla clientela meno esigente o a fotografi occasionali, le carratteristiche tecniche non sono ancora eccelse, ma neanche disprezzabili, contando infatti su una definizione massima di 1.3 Mpixel. Se la risoluzione non è eccezionale, non mancano però altre piccole funzionalità come il controllo dell’esposizione, il flash automatico e l’autoscatto che garantiscono comunque una resa all’altezza delle aspettative. Una discreta macchina e tutti i vantaggi del digitale, come la possibilità di stamparsi a casa le foto o semplicemente archiviarle su cd, fanno di queste monouso hi-tech un prodotto di sicuro successo per un futuro molto prossimo. La quantità delle immagini archiviabili è per ora di soli 25 scatti, ma non lamentiamoci, le piccole stanno crescendo…

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > L’era del digitale usa e getta