L’Eurofoglia per gli alimenti biologici europei

Il nuovo simbolo arriva con l’entrata in vigore di quanto previsto del regolamento europeo N. 271/2010 della Commissione che introduce il logo con il quale i consumatori potranno riconoscere le produzioni biologiche comunitarie."Il nuovo logo per riconoscere le produzioni biologiche comunitarie è – sottolinea la Coldiretti – particolarmente importante per i consumatori in Italia dove il biologico sviluppa un giro di affari stimato in 3 miliardi di euro, con l’agricoltura nazionale che detiene il primato nel numero di imprese agricole biologiche in Europa (circa 45mila) su un territorio di oltre un milione di ettari".Inoltre, sulla base dell’analisi Coldiretti /Swg, degno di nota è il fatto che più di un italiano su due (56%) ha messo nel carrello della spesa prodotti biologici almeno qualche volta nel corso del 2009, anno durante il quale si è verificato un aumento record del 7% negli acquisti familiari di prodotti biologici, in controtendenza rispetto alla crisi generale". Tra le singole referenze bio, le migliori performance di mercato si rilevano nel 2009 per l’ortofrutta fresca e trasformata (+26,6% l’incremento in valore su base annua) e per le uova (+21,8%), mentre gli acquisti di bevande e pane (e suoi sostituti) crescono a ritmi più contenuti (rispettivamente del 5,7% e del 8,7%).

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > L’Eurofoglia per gli alimenti biologici europei