Like a Rolling Stone è la Hit di sempre

Proprio la commissione di esperti ha indicato 2.103 brani, dai quali il magazine Rolling Stone ha poi estratto i primi 500. Nella classifica finale di “500 greatest songs of all time”, “Like a Rolling Stone” di Bob Dylan precede di un soffio un’altra storica canzone del 1965: “(I Can Get No) Satisfaction”, dei Rolling Stones. A seguire altre celebri tracks della storia della musica internazionale, al terzo posto si colloca infatti “Imagine” di John Lennon, al quarto, What’s Going On di Marvin Gaye, al quinto, Respect di Aretha Franklin. La top ten si completa poi con “Good Bibrations” dei Beach Boys, Johnny Be Good di Chuck Berry, Hey Jude dei Beatles, Smell Like Teen Spirits dei Nirvana e What’d I Say di Ray Charles. Dei successi più recenti, solo tre canzoni compaiono ai primi 500 posti, Eminem conquista infatti le posizioni 166 e 290 con “Lose Yourself” e “Stan”, mentre “Hey Ya” degli Outkast si piazza al numero 180. La classifica della rivista Rolling Stone, seppure stilata da nomi celebri e competenti in campo musicale, non può certo essere assunta come “verità assoluta”, in quanto la musica come forma d’arte è soggetta a giudizi che non prescindono dalla soggettività di chi li esprime. Detto questo, non mancheranno critiche da parte di musicisti esclusi dalle prime posizioni, o di fan che vedranno i propri beniamini dispersi tra altri nomi eccellenti. Quello che emerge dai risultati è un trionfo della musica degli anni ’60 e ’70 e una netta sconfitta della disco music e delle opere del periodo pre Elvis Presley. Ma le classifiche hanno valore simbolico, anche se a stilarle è la rivista “cult” Rolling Stone.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Like a Rolling Stone è la Hit di sempre