Linee hard: un’opportunità di lavoro in tempi di crisi

In tempi di crisi, molte donne sono attratte dall’opportunità di incrementare il proprio reddito lavorando come operatrici telefoniche per i telefoni erotici, un’attività flessibile che, nella maggior parte dei casi, può essere svolta comodamente dal proprio domicilio, senza particolari vincoli di orario.

Sono soprattutto studentesse universitarie, donne in cerca di occupazione, mamme giovani e meno giovani, casalinghe e pensionate che hanno necessità di migliorare la propria situazione economica o arrotondare lo stipendio a scegliere, spesso in via provvisoria, di dedicarsi a questo tipo di attività, che, come ogni tipo di lavoro, presenta dei pro e dei contro.

Innanzitutto, chiariamo una volta per tutte che il ruolo di operatrice telefonica di linee erotiche non può essere in nessun modo considerato prostituzione. La Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione ha ribadito più volte questo concetto, mettendo in calce che le prestazioni vocali di questo genere, benché intese all’intrattenimento sessuale, non possono essere in nessun modo considerate prostituzione in quanto non prevedono l’utilizzo di zone corporali erogene ai fini lavorativi. Con il sesso telefonico, infatti, non ha luogo alcun rapporto carnale, anzi, le operatrici telefoniche si servono esclusivamente della propria voce per recitare una parte, senza mai vedere in volto gli utenti con i quali intrattengono conversazioni telefoniche né tantomeno mostrarsi.

Si tratta di un impiego per il quale occorrono, una buona dose di fantasia, creatività ed intraprendenza, una bella voce in grado di stimolare la libido di chi chiama e, soprattutto, un minimo di familiarità con argomenti generalmente considerati tabù, quali il sadomasochismo, le pratiche BDSM, e, in generale, il feticismo.

Per lavorare come operatrici telefoniche è necessario essere maggiorenni e, nella maggior parte dei casi, disporre di un telefono di rete fissa. È molto importante avere a disposizione una stanza dove non ci siano rumori di fondo, in cui poter parlare liberamente con i clienti senza inibizioni e senza essere interrotte.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > Linee hard: un’opportunità di lavoro in tempi di crisi