Lippi lascia la guida della nazionale

Nel suo addio ai colori azzurri, Lippi ha dichiarato: "A conclusione di una straordinaria esperienza professionale e umana, vissuta alla guida di un eccezionale gruppo di calciatori e con la collaborazione di uno staff di prima qualità, ritengo esaurito il mio ruolo alla guida della Nazionale Italiana. Ho pertanto comunicato alla F.I.G.C. la mia volontà di lasciare l’incarico di Commissario tecnico alla scadenza naturale del contratto". L’ormai ex allenatore della nazionale ha poi voluto ringraziare la F.I.G.C. e ha ribadito che quello ottenuto a Germania 2006 è "un risultato che rimarrà nella storia del calcio italiano e nel cuore di tutti i tifosi”.A fornire maggiori dettagli sulla scelta di Lippi è poi stato il Capo Delegazione agli ultimi Mondiali, il dott. Giancarlo Abete: “Marcello Lippi – ha detto Abete – mi ha comunicato durante la fase di qualificazione per il passaggio agli ottavi di finale, di non aver preso alcun impegno professionale per il futuro e di aver peraltro deciso, qualunque fosse stato il risultato del Campionato del Mondo, di lasciare la guida della Nazionale alla scadenza naturale del contratto. Mi ha confermato tale sua volontà nella giornata di martedì 11 luglio". Infine, un ringraziamento dello stesso Capo Delegazione a Germania 2006: "Desidero esprimere a Marcello Lippi l’apprezzamento più sincero per la straordinaria professionalità dimostrata e per le capacità di guida della squadra e del gruppo in un contesto di grande difficoltà a tutti noto".

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Lippi lascia la guida della nazionale