Lipu: uccelli a rischio per i cambi climatici

Le osservazioni della Lipu arrivano in occasione della presentazione dell’Atlante climatico degli uccelli nidificanti in Europa (Climatic Atlas of European Breeding Birds), realizzato dall’Università di Durham e dalla RSPB (Royal Society for the Protection of Birds) in collaborazione con BirdLife International, la rete di associazioni che difendono gli uccelli (LIPU in Italia). Dalla pubblicazione, primo esempio del suo genere, emerge anche un quadro preoccupante della condizione italiana. Nel nostro Paese, i cambiamenti climatici porteranno uno sconvolgimento: rischi di estinzione o di restringimento dell’areale riproduttivo investiranno il 60% delle specie nidificanti nella penisola.Quindici specie sulle 262 esaminate in Italia rischieranno l’estinzione, tra cui l’Airone bianco maggiore, il Gabbiano corso, il Picchio dorsobianco, la Pernice sarda, l’Uccello delle tempeste e alcune specie di mignattino. 141 specie subiranno una contrazione dell’areale riproduttivo. Solo il 22% delle specie italiane risulteranno stabili o in aumento, mentre 19 specie verranno a nidificare per la prima volta in Italia, provenienti da Spagna (12) o Grecia (7), tra le quali l’Aquila imperiale spagnola, il Nibbio bianco, l’Usignolo d’Africa e la Gazza azzurra.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it

    E se vuoi scopri e condividi anche tu le ultime notizie di Attualità:

    Ancora nessun commento

JUGO > Attualità > Lipu: uccelli a rischio per i cambi climatici