L’Italia vista da Mountain View

Come descritto dal post pubblicato su Motoricerca.net, già alcuni
giorni fa in Google Maps erano stai tracciati i confini politici italiani, una
base di partenza per poi andare ad aumentare il dettaglio della visione
satellitare. Ricordiamo che il servizio mappe è nato a pochi mesi di distanza dall’acquisizione da parte del colosso di Mountain
View della Keyhole, società specializzata nel settore di mappature geografiche. Proprio grazie all’acquisto
della società, ribattezzata Google Earth, e all’utilizzo delle tecnologie digitali offerte da TeleAtlas e Navteq, Google ha
presentato l’ennesimo servizio destinato a far impallidire la concorrenza. Seppur in deciso ritardo rispetto al lancio di
strumenti analoghi da parte di Yahoo e Microsoft, Google Maps offre infatti un ottimo livello qualitativo e soprattutto una maggiore semplicità di utilizzo.
Tornando alle immagini del nostro paese, va segnalato che, oltre alla
navigazione attraverso il menù di sinistra, è già possibile inserire i nomi
di alcune delle principali città italiane, tra cui Milano, Roma, Napoli, Palermo, Ancona.
Sempre
Motoricerca.net ci
suggerisce inoltre di osservare l’impressionante dettaglio di alcune aree, come
quelle del Colosseo e
del Duomo di
Milano. Google ha comunque confermato che il servizio mappe per l’Italia è
in fase di aggiornamento e che a breve saranno disponibili immagini ad alta
definizione anche nelle aree non ancora scoperte.

Appassionato di Attualità?

Leggi JUGO.it anche su Facebook

Vai alla Pagina Facebook di Jugo.it
JUGO > Attualità > L’Italia vista da Mountain View